SABATO 17 Novembre 2018 - Aggiornato alle 21:13

Home » » UNICEF-JA Italia: parte il progetto "Idee in azione per Upshift"

 

UNICEF-JA Italia: parte il progetto "Idee in azione per Upshift"

Centocinquanta giovani stranieri e italiani verranno formati come futuri imprenditori sociali

Prende il via “idee in azione per Upshift”, il progetto-pilota di educazione all’imprenditorialità, realizzato da Unicef e JA Italia, rivolto a giovani stranieri e italiani. Saranno circa 150 i partecipanti coinvolti tra le tre province siciliane di Palermo, Agrigento e Catania.

Il progetto nasce dalla sinergia tra Upshift, il programma di Unicef che risponde alla sfida del potenziamento delle competenze dei giovani e del loro processo di inclusione nel tessuto socio-economico, e “Idee in azione”, il percorso di educazione all’imprenditorialità di JA Italia nato dall’esperienza pluridecennale maturata nelle scuole anche di territori disagiati e con alti livelli di dispersione scolastica.

“Idee in azione per Upshift” si articolerà in due fasi: una parte di formazione volta ad avvicinare i giovani al mondo dell’impresa e a offrire competenze tecniche per lo sviluppo di un piano imprenditoriale ma anche competenze di vita necessarie per orientarsi nel percorso futuro. Seguirà poi una fase pratica in cui le classi, divise in team, dovranno sviluppare la propria idea di start-up a impatto sociale. I minorenni stranieri e i giovani italiani lavoreranno insieme quindi per analizzare i problemi della realtà in cui vivono e per restituire un progetto utile all’intera comunità.

Due i momenti di verifica del lavoro, il Demo-Day previsto il 17 dicembre a Palermo, e l’evento conclusivo che sarà invece ospitato a Catania a maggio 2019, che diventerà un’opportunità di incontro tra i giovani partecipanti e il mondo dell’impresa.

A seguire gli studenti nei 6 mesi di formazione saranno manager di imprese e esperti del settore.

“L’iniziativa mette al centro adolescenti, sia italiani che stranieri, per potenziare le loro competenze e renderli autonomi nel percorso che li aspetta – afferma Anna Riatti, coordinatrice Unicef per il programma su bambini e adolescenti migranti e rifugiati in Italia – L’obiettivo è non solo quello di avvicinare i giovani al mondo del lavoro, ma anche creare un’occasione di inclusione sociale, cambiando la narrativa che ruota attorno l’idea di migrazione”.

“Siamo molto orgogliosi della collaborazione instaurata con Unicef che ci ha consentito di lanciare un progetto pilota unico nel suo genere, sia a livello di complessità che di potenzialità di impatto – afferma Antonio Perdichizzi, Presidente di Junior Achievement Italia – Molti sono i temi trattati, dall’integrazione attraverso la formazione al ruolo dell’educazione all’imprenditorialità come creazione di nuove prospettive per i giovani. Contenuti che verranno trattati con l’esperienza di due organizzazioni internazionali strutturate come Unicef e Junior Achievement”.

(16 Ott 2018 - Ore 19:38)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

PRIMA PAGINA WEBTV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO

archivio articolo 1999 - 2005



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy