Home » » Tre milioni per l’indotto aeroportuale

 

Tre milioni per l’indotto aeroportuale

Fiumicino. La Regione Lazio vara un ‘‘patto per le imprese’’ con agevolazioni e finanziamenti per le aziende che vogliono investire nell’industria dell’aeromobile. Le domande potranno essere inviate a partire dalle 12 del prossimo 10 ottobre

di MANUELA CAMPITELLI

FIUMICINO - Sono in arrivo, da parte della Regione Lazio, 3,3 milioni di euro per i lavoratori dell’indotto aeroportuale. 
A darne notizia ieri il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti e l’assessora regionale al Lavoro, Pari opportunità e Personale, Lucia Valente che, alla presenza del sindaco di Fiumicino, Esterino Montino, hanno presentato il nuovo bando regionale ‘aeromobile’ per rilanciare lo sviluppo e l’occupazione in uno dei settori più colpiti dalla globalizzazione. 
Alla base della strategia un patto con le aziende che vogliono investire nell’industria dell’aeromobile tra Roma e Fiumicino con finanziamenti a fondo perduto fino a 200 mila euro per ogni impresa, vincolati però alla stabilizzazione dei precari o all’assunzione di personale con contratti a tempo indeterminato che proviene dall’indotto dell’aeromobile, tra i più colpiti dalla crisi in questi anni. 
Siamo di fronte a un progetto sperimentale, ma allo stesso tempo molto concreto che potrà fare da volano per nuovi investimenti già nel 2018. L’iniziativa nasce dalla voglia di reagire e di creare nuovo lavoro stabile ma anche un modo per sostenere lo sviluppo delle imprese in questo settore e per favorire la buona occupazione.
La crisi che ha colpito questo settore è stata tra le più drammatiche e troppi lavoratori l’hanno subita sulla loro pelle. Tutto questo, ora, deve finire e Fiumicino, da emblema e paradigma italiano della sofferenza e della precarietà, deve tornare ad essere un luogo di opportunità, utile e competitivo per investire». E’ quanto afferma la consigliera regionale di Insieme per il Lazio, Marta Bonafoni a margine della conferenza stampa di presentazione del bando Aeromobile.
Le domande potranno essere presentate dalle aziende dei servizi aeroportuali di Fiumicino e Ciampino e dalle imprese del settore dell’indotto e che hanno sede operativa nel Lazio.
L’avviso pubblico coniuga altri avvisi per sostenere l’occupazione e lo sviluppo del settore aeroportuale; altre risorse verranno stanziate sulla base delle esigenze del comparto. Le domande potranno essere inviate a partire dalle 12 del 10 ottobre.

(08 Set 2017 - Ore 09:30)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.
Civitavecchia, L'occhio

Idea (foto Antonio La Malfa )

Civitavecchia, L'occhio

I girasoli (foto Giovanni Canu)

PRIMA PAGINA WEBTV

Inviaci le tue foto
banner CivonSale
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

  • Lago, raccolti dal fondale oltre 22 chili di rifiuti

    26 Set 2017 - Continua l’azione di pulizia del bacino

  • Cupinoro, torna l'incubo della riapertura

    26 Set 2017 - Il curatore fallimentare di Bracciano Ambiente mette in vendita l’autorizzazione per il trattamento industriale dei rifiuti. Il sindaco Pascucci: «Non succederà mai perchè ci opporremo con tutte le nostre forze». Il gruppo politico Anno Zero, pronto a scendere in piazza, si chiede a cosa serva un impianto del genere quando i comuni del Lazio rispettano già alla lettera gli indirizzi della Comunità Europea

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO

archivio articolo 1999 - 2005

Quotidiano telematico fondato nel 1999 - Editore SEAPRESS srl, c.f. 06832231002
Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471
Direttore responsabile Massimiliano Grasso - © Copyright 1999-2017 SEAPRESS - Privacy Policy