Home » » Santa Marinella riparte dalla serie B

 

Santa Marinella riparte dalla serie B

BASKET FEMMINILE. Dopo un anno di stop, la società ha deciso di rimettersi in gioco. Il presidente Baraldi: «Quest’anno contiamo solo sulle nostre forze, non su sponsor che poi non mantengono la parola come accaduto in passato. La squadra è giovane ma può fare bene. Se non otterremo più ore al Palazzetto, andremo a Montalto»

di GIAMPIERO BALDI

Dopo un anno di stop, dovuto ad una precisa scelta da parte del Santa Marinella Basket di prendersi una pausa di riflessione, ritorna la pallacanestro femminile al Pala De Angelis. 
La società del presidente Massimo Baraldi è intenzionata più che mai a riprendere il discorso interrotto nel giugno del 2016 e puntare ancora una volta alla promozione nella massima serie nazionale. 
Le valchirie, infatti, ripartiranno dalla serie B, sicure di tornare ad essere protagoniste in un torneo che le ha viste dominare, proprio un anno fa, raggiungendo la categoria di A2 a cui hanno rinunciato a causa del mancato rispetto, da parte di alcuni sponsor, degli impegni presi, che sono costati la rinuncia al campionato superiore. 
«Quest’anno invece - sottolinea il presidente Massimo Baraldi - abbiamo deciso di fare tutto da soli, contando sulle nostre forze, senza chiedere sponsorizzazioni da chi poi non rispetta gli impegni. Partiremo con una squadra giovane, che possa ben figurare in questo campionato e, se possibile, puntare al salto di categoria». 
Non inizia però nel migliore dei modi questa avventura del Santa Marinella perché, all’atto di ottenere gli spazi necessari al palazzetto per le sedute di allenamento, si sono visti rispondere dall’amministrazione comunale che non ci sono le possibilità di avere più ore rispetto a quelle di due anni fa. 
«L’amministrazione sa bene che le attuali ore sono insufficienti - protesta Baraldi - perché abbiamo tante squadre del settore giovanile e del mini basket che necessitano di spazi. A noi servirebbero almeno sei ore in più per fare bene la nostra attività». 
In caso di risposta negativa da parte del delegato allo sport sulla richiesta fatta, il presidente minaccia un’azione forte di protesta. 
«Se non ci danno le ore che ci servono - conclude Baraldi - porteremo la squadra a Montalto di Castro, dove faremo gli allenamenti e le partite di campionato. Non possiamo sempre stare a mendicare qualche ora in più per giocare a basket. In fondo noi portiamo il nome di Santa Marinella in italia, ma se il Comune non è interessato a noi, ci muoveremo come meglio crederemo».

(30 Ago 2017 - Ore 17:15)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.
Civitavecchia, L'occhio

Il pallone (foto Enrico Paravani)

Civitavecchia, L'occhio

Pink (foto Giovanni Canu)

PRIMA PAGINA WEBTV

Inviaci le tue foto
banner CivonSale
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO

archivio articolo 1999 - 2005

Quotidiano telematico fondato nel 1999 - Editore SEAPRESS srl, c.f. 06832231002
Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471
Direttore responsabile Massimiliano Grasso - © Copyright 1999-2017 SEAPRESS - Privacy Policy