Home » » Pierosara: "Non c'è un criterio per la distribuzione"

 

Pierosara: "Non c'è un criterio per la distribuzione"

IMPIANTISTICA

di GIAMPIERO BALDI

«Per un’associazione sportiva, la possibilità di programmare le attività per l’anno in corso è legata indissolubilmente agli spazi all’interno delle strutture sportive comunali e scolastiche». 
A dirlo è il presidente del Pyrgi Basket Santa Severa Pierosara, che invita il Comune a non penalizzare la sua società. 
«Il 28 agosto è stata deliberata l’ordinanza del sindaco sulla concessione degli spazi che ogni anno il Comune emette per assegnare le ore a disposizione delle società residenti - continua Pierosara - i criteri per scegliere la distribuzione ancora ad oggi non sono normati da un regolamento preciso, che prende in considerazione tipologia di progetto sportivo, scuola sport, attività giovanile, partecipanti a campionati ufficiali, consistenza numerica degli atleti tesserati, ma valutati ed assegnati arbitrariamente sempre mettendo in priorità la logica, il buonsenso, ma sempre mediante un criterio personale, anche se mirato all’equa ripartizione. Questo ha sempre rappresentato un enorme problema a Santa Marinella, viste anche le poche strutture a disposizione».
«Non possono esistere società che devono pretendere spazi - continua il patron, riferendosi alle richieste fatte dal presidente del Santa Marinella Basket femminile - perché tutte le società hanno a disposizione un numero insufficiente di ore, servirebbero altre strutture, altre palestre, ma nel frattempo ogni società si sacrifica e prova a compattare corsi con più categorie o va a trovarsi altrove altri spazi senza polemizzare o alzare polveroni. L’aspettativa di tutte le società piccole o grandi e l’obiettivo dell’amministrazione stessa deve essere quello di dare una risposta nelle strutture comunali e scolastiche a coloro che ne fanno richiesta, con una distribuzione secondo un algoritmo preciso dimostrabile con i numeri di ogni società. C’è sempre stato uno squilibrio tra società storiche e società moderne, che hanno raggiunto risultati eccellenti in termini di adesioni iscritti, risultati sportivi e societari, specialmente in ottica di continuità che si riesce ad offrire con i propri mezzi senza vantare diritti storici». 
«Quindi - conclude Pierosara - le attività sportive possono  ricominciare, mantenendo comunque quel senso di altruismo e giusta considerazione del proprio operato sportivo, di libertà ad esercitare che deve essere un diritto per tutti e non solo per chi ha voglia di alzare la voce e minacciare in questi tempi così complicati».

(05 Set 2017 - Ore 18:48)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.
Civitavecchia, L'occhio

Il pallone (foto Enrico Paravani)

PRIMA PAGINA WEBTV

Inviaci le tue foto
banner CivonSale
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO

archivio articolo 1999 - 2005

Quotidiano telematico fondato nel 1999 - Editore SEAPRESS srl, c.f. 06832231002
Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471
Direttore responsabile Massimiliano Grasso - © Copyright 1999-2017 SEAPRESS - Privacy Policy