Home » » Ladispoli: un appello per salvare la Palude di Torre Flavia

 

Ladispoli: un appello per salvare la Palude di Torre Flavia

LADISPOLI - Arriva un appello per salvare la palude di Torre Flavia da parte di molte associazioni del territorio (Altrimonti, ALTURA, ARDEA, Comitato Salvaguardia della Palude di Torre Flavia, GAROL, GroB – Gruppo Romano Birdwatchers, LIPU – BirdLife nazionale (Presidenza), LIPU Castel di Guido, LIPU Civitavecchia, LIPU Trevignano Romano, LIPU – Centro Recupero Fauna Selvatica, Roma, Marevivo – Ladispoli, Parus, Scuolambiente, SROPU – Stazione Romana Osservazione e Protezione Uccelli, WWF Lazio, WWF Roma Area metropolitana, WWF Litorale laziale, Xèmina).
Un appello rivolto a tutte le istituzioni per salvaguardare l’area dopo che la notte del 16 luglio un ennesimo incendio ha colpito canneti e giuncheti del Monumento naturale Palude di Torre Flavia (Ladispoli, Cerveteri). 
Il fuoco ha distrutto anche le piante di arbusti mediterranei che costituivano una barriera verde a tutela dell’area, nonché parte delle staccionate e dei cartelli informativi. 
Tale danneggiamento ha reso accessibili i settori più sensibili dell’area protetta, di eccezionale interesse naturalistico, ora resi più vulnerabili.
«Questo evento - spiegano le associazioni nell’appello - rappresenta solo una delle tante criticità a cui deve far fronte ogni anno l’Ente che gestisce quest’area (Città Metropolitana di Roma Capitale): accumulo rifiuti, veicoli a motore e velivoli ultraleggeri, fruizione incontrollata, bracconaggio, cani vaganti, vandalismo, abusivismo, erosione costiera, stress idrico, degrado sulle dune ecc.».
E l’appello prosegue con una lunga lista di richieste atte a mettere in sicurezza l’area e a fornire gli strumenti per la sua tutela.
Tra queste richieste delle associazioni vi è la realizzazione di un decente centro visite con area didattica e servizi igienici, la costruzione capanni di osservazione per gli uccelli e l’incrementazione di attività didattica in loco anche con personale qualificato, premesso che «Il personale del Parco, da venti anni fa il possibile con mezzi irrisori per garantire: la pulizia della spiaggia, la manutenzione dei sentieri, l’installazione e sostituzione delle staccionate e della pannellistica, la didattica ambientale, l’approvvigionamento di acqua della Palude, la tutela e il monitoraggio della biodiversità».
«Queste richieste rappresentano il minimo indispensabile per rendere dignitosa la fruizione di questa area e la tutela del bene inestimabile in essa racchiuso. 
Ci appelliamo a tutte le istituzoni perchè si impegnino concretamente e urgentemente per la tutela di questo bene comune». 

(26 Lug 2017)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.
Civitavecchia, L'occhio

Ricordi (foto Angela Pierucci)

PRIMA PAGINA WEBTV

Inviaci le tue foto
banner CivonSale
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

  • Coop, parte la lotta allo spreco di cibo

    02 Ott 2017 - Via alla partnership nei primi punti vendita del Lazio, anche a Civitavecchia l’iniziativa grazie al quale sarà possibile ricevere aggiornamenti in tempo reale su tutte le offerte attive presso il punto vendita. Tramite l’app MyFoody sarà possibile consultare i prodotti acquistabili in negozio scontati del 50% perché vicini alla scadenza  

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO

archivio articolo 1999 - 2005

Quotidiano telematico fondato nel 1999 - Editore SEAPRESS srl, c.f. 06832231002
Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471
Direttore responsabile Massimiliano Grasso - © Copyright 1999-2017 SEAPRESS - Privacy Policy