Home » » Cresce il poliambulatorio di cure primarie di Tuscania

 

Cresce il poliambulatorio di cure primarie di Tuscania

Se ne è parlato questa mattina in un incontro tra il direttore generale Donetti e il sindaco Bartolacci

TUSCANIA - Cresce, in termini di quantità e di qualità dei servizi, il poliambulatorio di cure primarie di Tuscania. Il punto della situazione, circa l’offerta sanitaria erogata nel comprensorio e le prospettive di crescita, è stato effettuato questa mattina presso la struttura della Asl alla presenza del direttore generale, Daniela Donetti, del sindaco Fabio Bartolacci, e del direttore del Distretto A, Maria Assunta Silvestri.

“A Tuscania – spiega Maria Assunta Silvestri –  abbiamo applicato un metodo di lavoro, che stiamo estendendo a tutti i comuni della provincia di Viterbo e che si basa su un confronto fattivo con le amministrazioni comunali, attraverso una analisi seria sui bisogni di salute che abbiamo registrato sul territorio. Solo partendo da questi bisogni, che abbiamo visto essere differenti e diversificati da distretto a distretto, è possibile effettuare una distribuzione appropriata dei servizi”.

Da questo punto di vista, il poliambulatorio di Tuscania, essendo un nodo di accesso strategico nella rete dell’offerta sanitaria della Tuscia, in particolare nel comprensorio che contiene anche i comuni di Tarquinia, Marta, Valentano e Montefiascone, è stato potenziato in questi ultimi mesi, con l’ampliamento delle discipline specialistiche.

Nello specifico, ad oggi a Tuscania sono attivi gli ambulatori di cardiologia, dermatologia, fisiatria, geriatria, neurologia, oculistica, odontoiatria, ortopedia, otorinolaringoiatria, endocrinologia, urologia, ginecologia ed altri importanti servizi come il consultorio familiare.

“Con il sindaco Bartolacci – conclude il direttore del Distretto A – abbiamo anche convenuto di lavorare insieme e di valutare l’ipotesi della realizzazione di una nuova struttura che, sul modello della cittadella della salute, possa ospitare tutti i servizi sanitari presenti in città, puntando a migliorare il livello di accessibilità, di fruibilità e di confort per i nostri cittadini assistiti”.

 

 

(30 Ago 2017 - Ore 16:43)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.
Civitavecchia, L'occhio

Pink (foto Giovanni Canu)

PRIMA PAGINA WEBTV

Inviaci le tue foto
banner CivonSale
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO

archivio articolo 1999 - 2005

Quotidiano telematico fondato nel 1999 - Editore SEAPRESS srl, c.f. 06832231002
Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471
Direttore responsabile Massimiliano Grasso - © Copyright 1999-2017 SEAPRESS - Privacy Policy